Sportelli bancari e nuovi modelli distributivi | KPMG | IT

Sportelli bancari e nuovi modelli distributivi

Sportelli bancari e nuovi modelli distributivi

La revisione dei modelli di servizio porterà ad una riduzione del numero di sportelli bancari in Italia

1000

Altri contenuti

Negli ultimi quindici anni il numero di sportelli bancari in Italia è aumentato progressivamente, in un contesto di aggregati macroeconomici costanti e in contrapposizione al fenomeno di concentrazione del settore bancario.

Il deterioramento dell’economia e l’acuirsi della crisi finanziaria, però, stanno mettendo sotto pressione i margini e le strutture di costo. Le attuali reti distributive bancarie, pensate per incrementare l’efficacia e la prossimità commerciale, non appaiono coerenti con la ricerca di efficienza del settore.

L’analisi KPMG stima per i prossimi anni possibili riduzioni nel numero di sportelli bancari (compresi tra 11 e 13 mila unità), con impatti significativi in termini di cost saving, circa 3 - 3,5 miliardi di Euro.

Lo studio delinea anche modelli distributivi e di servizio innovativi dell’offerta bancaria.

Nuovi modelli distributivi nel settore bancario

Il trend delle grandezze macroeconomiche, l’evoluzione dei fattori demografici ed il progresso tecnologico stanno trasformando profondamente il tessuto sociale ed economico del nostro Paese.

 
Per saperne di più

Digital Banking

I bisogni e le aspettative dei clienti delle banche italiane.

 
Per saperne di più

Analisi dei bilanci dei gruppi bancari

KPMG analizza i bilanci dei principali gruppi bancari italiani

 
Per saperne di più

© 2017 KPMG S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated with KPMG International, a Swiss cooperative. All rights reserved.

Contattaci

 

Per maggiori informazioni

 

Invia