How to report on the SDGs | KPMG | IT

How to report on the SDGs

How to report on the SDGs

Da dove iniziare e quali aspetti considerare

1000

Partner

KPMG in Italy

Contatti

Altri contenuti

 How to report on the SDGs

Con lo scopo di supportare le aziende nel reporting degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Strategic Development Goals - SDG), KPMG ha elaborato una guida che propone criteri di qualità (comprensione, prioritizzazione e misurazione) per la redazione del reporting. Il documento fornisce, inoltre, un’analisi su come i reporting degli SDG delle 250 aziende top a livello globale per fatturato (secondo la classifica Fortune Global 500) tengano in considerazione questi criteri, per aiutare gli operatori a confrontare i propri reporting con quelli di questo campione globale.

Queste le principali evidenze emerse:

  • Dal 2015, il 40% delle aziende leader ha inserito gli SDG nei propri report aziendali. Di queste, l'84% ha identificato gli SDG che ritiene più rilevanti per la propria attività 
  • Meno dell’8% ha indicato un business case di intervento sugli SDG e solo il 10% ha fissato obiettivi di business performance specifici e misurabili (SMART) relativi agli obiettivi globali
  • Gli SDG con la più alta priorità per le aziende leader sono: Climate Action (SDG13), Decent Work & Economic Growth (SDG8) e Good Health & Wellbeing (SDG3)
  • Gli SDG con più bassa priorità sono: Life on Land (SDG15), Zero Hunger (SDG2) e Life Below Water (SDG14) 
  • Il 75% delle aziende che fanno reporting degli SDG analizza l’impatto del proprio business sugli obiettivi, ma la reportistica è sbilanciata in quanto la maggior parte delle aziende valuta gli impatti positivi ma non quelli negativi 
  • Il 39% delle aziende che fanno reporting degli SDG include gli obiettivi globali nei messaggi dei CEO e dei Chairman 
  • Solo un’azienda su cinque riferisce uno qualsiasi dei 169 obiettivi SDG stabiliti dall’ONU

Contattaci

 

Per maggiori informazioni

 

Invia