2015 Global Tax Rate Survey

2015 Global Tax Rate Survey

Il Global Tax Rate di KPMG conferma che a livello globale è in atto una tendenza alla stabilizzazione delle aliquote fiscali sui redditi d’impresa. Nel 2015, il livello medio si è attestato al 23,68% (rispetto al 23,64% del 2014).

Altri contenuti

Ma gli Stati stanno lavorando per allargare la base imponibile, riducendo deduzioni e facilitazioni fiscali e assoggettando nuovi flussi di reddito alla tassazione soprattutto per sostenere il loro sistemi di Welfare State. Il Paese con l’aliquota più elevata rimane gli Stati Uniti con il 40%, mentre gli Stati con le aliquote più basse sono Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Paraguay e Qatar con il 10%.

Tra i Paesi OECD, l’Irlanda rimane il Paese con l’aliquota più bassa pari al 12,5%. Tra i movimenti più significativi nel gruppo dei Paesi più ricchi possiamo evidenziare il Giappone passato al 33% (- 2,58%), la Spagna dal 30 al 28 % (-2%), il Portogallo dal 23 al 21% (-2%) e il Regno Unito dal 21 al 20% (- 1%). L’Italia complessivamente ha un’aliquota del 31,5% anche se il Governo Renzi ha già annunciato una possibile riduzione dell’IRES al 24% a partire dal 2017. Una delle eccezioni rispetto al trend di diminuzione delle aliquote è rappresentato dalla Germania che ha registrato un incremento marginale dell’aliquota dello 0,07% che ora si attesta al 29,65%.

L’incremento più elevato si è comunque registrato in Russia dove l’aliquota è passata dal 24.5% al 32,6%. Sempre in termini di macro trend va evidenziato come nel Regno Unito si sia passati dal 25 al 20% dell’aliquota nel giro di 4 anni. In UE ulteriori riduzioni si sono registrate in Grecia (- 3% con aliquota scesa al 24,56%), in Olanda (– 0,73% con aliquota al 18, 08%) e in Romania (con una diminuzione del 5% ed aliquota scesa al 23,45%).

A livello europeo l’aliquota media è salita dal 21,61 % del 2014 al 23, 06% anche per effetto degli aumenti che si sono registrati in Polonia e Lussemburgo. Sotto il profilo della tassazione indiretta gli esperti KPMG segnalano un livello medio ottimale che dovrebbe aggirarsi tra il 15 e il 20%.

La maggioranza degli Stati stanno convergendo in questa direzione. A livello globale, uno dei Paesi che sta facendo maggiori sforzi è l’India che sta provando ad introdurre una tassazione indiretta a livello federale che dovrebbe aggirarsi tra il 20 e il 24% per i prodotti e tra il 16 e il 20% per i servizi.

Contattaci

 

Per maggiori informazioni

 

Invia

KPMG International ha creato una piattaforma digitale che migliora la vostra esperienza, ottimizzato per scoprire nuovi contenuti

KPMG International ha creato una piattaforma digitale che migliora la vostra esperienza, ottimizzato per scoprire nuovi contenuti e le relative.