Corporate and Indirect Tax Rate Survey 2014

Corporate and Indirect Tax Rate Survey 2014

Nel mondo, i Governi ricorrono sempre di più alla tassazione indiretta come leva di politica fiscale per aumentare le entrate. Basti pensare che negli ultimi 15 mesi ben 13 paesi nel mondo hanno aumentato la loro aliquota sui consumi. Le aliquote sui redditi d’impresa invece sono state diminuite in ben 24 Paesi.

Altri contenuti

Lo spostamento dalla tassazione diretta a quella indiretta, è uno dei risultati principali che emergono dalla periodica indagine condotta da KPMG a livello globale dal titolo ‘Corporate and Indirect Tax Rate Survey’ condotta su 130 Paesi del mondo.

 

Tra i paesi che hanno aumentato la tassazione indiretta negli ultimi mesi ci sono la Francia (dal 19,6 al 20%), il Giappone (dal 5 all’8%) e l’Italia (dal 21 al 22%). Tra i Paesi che hanno l’aliquota più elevata in termini di tassazione indiretta troviamo l’Ungheria al 27% mentre lo Stato di Aruba con il suo 1,5% è il Paese con l’aliquota più bassa. L’Italia con l’aliquota al 22% è al sesto posto nel mondo.

 

Sul versante della tassazione diretta, il Montenegro è il paese con l’aliquota più favorevole al 9% mentre gli Emirati Arabi sono quello con l’aliquota più elevata al 55%. Tra i paesi che hanno aumentato l’aliquota sui redditi d’impresa nell’ultimo anno troviamo Grecia, India, Cile e Israele. Mentre le aliquote sono state tagliate nel Regno Unito (tra il 2012 e il 2014 le aliquote sono scese di 5 punti percentuali dal 26 al 21%), Danimarca, Portogallo e Sud Africa.

Contattaci

 

Per maggiori informazioni

 

Invia

KPMG International ha creato una piattaforma digitale che migliora la vostra esperienza, ottimizzato per scoprire nuovi contenuti

KPMG International ha creato una piattaforma digitale che migliora la vostra esperienza, ottimizzato per scoprire nuovi contenuti e le relative.